venerdì , 25 Giugno 2021

Folkesson: in arrivo una “patente” europea dell’optometrista?

folkessonSe ne discuterà con il Presidente della Ecoo alla Quarta Edizione di Vision-up-to-date, il programma di formazione, promosso da Fabiano Gruppo Editoriale in partnership con Essilor, Hoya e Zeiss, che animerà, presso l’area OttiClub, le tre giornate di Mido, in programma dal 27 al 29 febbraio

Quattro interventi in plenaria, guidati da alcuni tra i più autorevoli esperti nei settori dell’ottica e dell’oftalmologia, suddivisi in altrettante sessioni: saranno gli ingredienti principali di Vision-up-to-date che, dopo il successo delle scorse edizioni, con un picco di oltre duecento partecipanti a uno degli eventi del 2015, arricchisce il proprio programma formativo con argomenti di estrema attualità, rivolti a ottici, optometristi, medici oculisti e ortottisti. Si partirà sabato 27 febbraio con “Presbiopia 10 e lode”, un evento ispirato all’ultimo e omonimo libro di Nicola Di Lernia, esperto del mercato dell’ottica e opinionista di b2eyes, con il coinvolgimento di due tra i massimi esperti in materia, rispettivamente in contattologia e in oftalmica: Giancarlo Montani, docente di Optometria presso l’Università di Lecce, e Gianmario Reverdy, esperto in Ottica oftalmica. Successivamente si parlerà di lenti oftalmiche e di contattologia in un appuntamento multidisciplinare: in “Accomodazione e luce blu: tecnologie a confronto”, infatti, si discuterà di sistemi digitali e visione e delle nuove opportunità offerte. Si spazierà dagli effetti della luce blu sull’occhio alla protezione, dall’utilizzo ergonomico dei sistemi digitali all’utilizzo di lenti a supporto accomodativo. Prenderanno parte all’incontro Francesco Loperfido, responsabile di Oftalmologia Generale dell’Ospedale San Raffaele di Milano e consulente di Commissione Difesa Vista, Silvio Maffioletti, docente di Optometria all’Università di Torino, Giancarlo Montani e Roberto Pregliasco, consulente di Ottica e Optometria.
Nella giornata di domenica 28 febbraio Vision-up-to-date affronterà l’argomento “Il 2016 sarà l’anno del Diploma Europeo?”. Il convegno si propone come l’occasione per analizzare lo stato dell’arte e le prospettive di una professione in forte crescita in tutta Europa, ma con evidenti e problematiche disomogeneità tra i vari paesi, più in termini giuridici che operativi. Sergio Cappa, esperto del settore, docente e opinionista di b2eyes, si confronterà in un incontro one to one con Paul Folkesson (nella foto, tratta da ecoo.info), presidente dell’European Council of Optometry and Optics. L’obiettivo è capire se si possano mettere le basi per dare vita a una vera e propria “patente” europea dell’optometrista, sulla scia di quanto avviato già 25 anni fa con il Diploma Europeo di Optometria.
Non mancherà, infine, con la quarta sessione di lunedì 29 febbraio, l’aspetto della gestione del punto vendita con “L’Ottico Social incontra la Consulenza di Stile”. Protagonista la creazione di eventi, raccontata e promossa attraverso i social network nelle sue diverse fasi, dal pre al post, con una consulenza guidata dai due maggiori specialisti in materia sul mercato italiano: Angelica Pagnelli, consulente di stile, e Nico Caradonna, ottico optometrista, titolare dell’omonimo centro VisionOttica di Modugno e ideatore di #OtticoDelWeb